Odontoiatria di base

IGIENE DENTALE: Trattamento che, grazie a strumenti manuali o ultrasuoni, rimuove placca e tartaro dalle superfici dentali.

ODONTOIATRIA CONSERVATIVA: Ramo dell'odontoiatria che previene e cura la carie. Rimossa la carie è possibile ricostruire il dente con due tecniche:

  • ricostruzione diretta (otturazione classica) per piccole cavità cariose;
  • ricostruzione indiretta o intarsio (inlay, onlay e overlay) per grosse cavità o sostituzioni di amalgama.
 

ENDODONZIA: Si occupa delle patologie della polpa dei denti. Quando la carie è talmente profonda da raggiungere la polpa (volgarmente detta "nervo"), il dente va devitalizzato. L'endodonzia consiste nella rimozione indolore del tessuto pulpare sia dalla corona che dalla radice, e nella sua sostituzione con un materiale completamente inerte e permanente (guttapercha).

PARODONTOLOGIA: Terapia dentale che cura la parodontite: malattia che provoca la perdita dei denti negli adulti, causata da cattiva igiene orale e accumulo di placca e tartaro. Si esegue attraverso tre tipi di interventi, a seconda della gravità della malattia parodontale:

  • rimozione placca e tartaro;
  • levigatura delle radici (scaling);
  • chirurgia parodontale (in anestesia locale).

Per salvaguardare più a lungo l'integrità degli elementi dentali è necessario lo stretto controllo del proprio dentista ed eseguire correttamente i suoi consigli nel tempo.